Istituto Vittime Espiatrici di Gesù Sacramentato

 
 
 
 

Congregazione Suore Espiatrici

 
"La nostra istituzione non è altro che tutto ciò che racchiude questo sublime nome: Adoratrice-riparatrice"

Siamo le Suore Vittime Espiatrici di Gesù Sacramentato, costituiamo una famiglia suscitata da Dio in un momento particolare della storia per mezzo di Santa Maria Cristina Brando, per espiare i peccati che si commettono contro l'Eucaristia e per implorare la conversione dei peccatori.

L' Istituto Vittime Espiatrici di Gesù Sacramentato a Mugnano di Napoli basa la sua operatività quotidiana, le scelte e la missione religiosa sugli insegnamenti e sulla storia della Fondatrice Madre Maria Cristina Brando. Nel 1878 la Madre diede inizio alla Congregazione delle Vittime Espiatrici di Gesù̀ Sacramentato, istituto religioso di Diritto Pontificio, un'opera che, nonostante le forti ristrettezze economiche delle origini, trovò terreno fertile nella località di Casoria (NA). L'Istituto religioso ottenne la canonica approvazione il venti luglio del 1903.
La nostra vocazione e la nostra missione sono radicate nel mistero eucaristico. La grazia della vocazione, che ci immette nella stessa oblazione sacrificale del Maestro, e ci associa all'opera redentiva del Sacerdote e Vittima, caratterizza la nostra identità spirituale che ci identifica con il cammino di santità e di perfezione nell'amore. Viviamo la nostra vita nella luce dell'Eucaristia, con ardente fede e amore verso Gesù misticamente ma realmente presente nel Santissimo Sacramento.
L'Eucaristia è il cuore, la vita, la ragione di essere della nostra Congregazione. La nostra vita ha il suo fulcro nell'Eucaristia, sacrificio celebrato e sacramento adorato.
"L'Amorosissimo Gesù desidera un risarcimento (espiazione) ai tanti oltraggi che riceve il suo sacratissimo Cuore nel Sacramento dell'Amore"
(S. Maria Cristina Brando)
 
 
 
 
 
 
 
 
 

La Nuova Identità

 
 
Lasciandoci provocare dall'amore dell'Agnello immolato che offre la propria vita in riscatto degli uomini, viviamo la nostra esistenza nella contemplazione adorante e nell'azione riparatrice. Ci impegniamo mediante i consigli evangelici a vivere in crescente confermazione a Cristo, fino a prendere parte alla sua fecondità pasquale, partecipando alle sue sofferenze per completare nella nostra carne ciò che manca ai patimenti di Cristo, a favore del suo corpo che è la Chiesa>>.
"Se noi non ci infochiamo di amore verso Dio, se noi non ci dimostriamo tutto fuoco, se non dimostriamo con le opere che in noi c'è vero amore, come ci regge il cuore di prostrarci là, ai piedi dell'altare e dire al Signore di riparare per le altre?"
(S. Maria Cristina)
 
 
 
 
 
 
 
 

La Nostra Vita Secondo Lo Spirito

 
"Lo scopo principale dell'Opera è la riparazione agli oltraggi che riceve il Sacro Cuore di Gesù nel SS. Sacramento, specialmente dalle anime consacrate a Lui."
Madre Maria Cristina ci ha lasciato la "vittimalità espiatoria" come nota peculiare del carisma: " Dobbiamo essere Vittime di fatto, fino a voler dare la vita per Gesù". Nella logica dell'amore-dono, evitando ogni forma di dolorismo e di pietismo, gustiamo l'amore nel talamo nuziale dell'Eucaristia, liete della sorte ereditata.
Sull'esempio della Fondatrice, sensibile alle ingratitudini e infedeltà che Gesù Sacramentato riceve dagli uomini, offriamo la nostra esistenza per testimoniare, con l'adorazione e l'apostolato, l'Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo.
"Noi siamo Vittime, tocca a noi riparare le offese che Gesù riceve. Domandiamo al Signore lume e perdono per tanti miseri ciechi, che corrono a gran passi sulla via del peccato. Consoliamo Gesù col nostro fervore, con la mortificazione interna ed esterna e soprattutto con la preghiera costante"(Santa Maria Cristina).